FORMAZIONE, TECNICA E SOLIDARIETA’ AL RADUNO PRE CAMPIONATO CASTELLANO.

La Stagione Sportiva 2018/2019 è ormai iniziata, ed anche la Sezione di Castelfranco Veneto ha preparato i propri associati ai nastri di partenza con il consueto Raduno precampionato. Le attività sono iniziate Martedì 04 Settembre con i test atletici presso l’impianto sportivo di San Martino di Lupari (PD), sotto il controllo del referente atletico Marco Targhetta che ha sottoposto gli arbitri castellani alle prove atletiche dei 40 metri e dello Yo-Yo IR1. Si è svolta poi, Sabato 08 Settembre, la Riunione Tecnica tenutasi al Centro Sportivo “La Maggiolina” di Castello di Godego (TV), luogo non nuovo a questo tipo di incontri arbitrali. La giornata è iniziata presto, dopo l’accettazione ed i consueti saluti del presidente Pivato Giambattista, i lavori sono cominciati con l’illustrazione della nuova Circolare N.1 da parte del Componente del Comitato Regionale Arbitri Gianni Bizzotto, anch’esso associato castellano. A seguire i Test Tecnici, le disposizioni dei designatori LND ed SGS e del Referente Codice Etico, Gregorio Mason e Loris Guerretta, che hanno ribadito come “E’ importante essere arbitri tanto in campo quanto prima e dopo la gara” e che “Il nostro comportamento deve essere consono al ruolo che ricopriamo anche nella vita di tutti i giorni”. 

In seguito sono stati visionati i risultati dei test atletici e nell’occasione l’esperto di preparazione atletica Gianni Bizzotto ha ribadito l’importanza dell’allenamento presso i poli, sottolineando come “Una efficace preparazione atletica è alla base di una buona prestazione arbitrale, soprattutto con questo ammodernamento delle squadre che prediligono sempre più un calcio fisico e dinamico”. Poi c’è stato il saluto delle Autorità locali quali l’Assessore allo Sport di Castelfranco Veneto, il Sindaco e l’Assessore allo Sport di Castello di Godego. L’occasione è stata propizia 

per esporre il fatto che quest’anno il raduno precampionato ha avuto un significato particolare per l’aspetto umano e di solidarietà che il Presidente Giambattista Pivato ed il Consiglio Direttivo ha voluto dare all’evento, in quanto si è creata una collaborazione umana e di solidarietà con la Cooperativa Agorà – Progetto Casa Gialla dell’ex associato AIA, Franco Bizzotto. 

Questo progetto, in attesa di diventare anche istituzionalmente un centro diurno per adulti con disturbo pervasivo dello svi­luppo e autismo persegue l’obbiettivo di dare dignità ai propri ospiti offrendo loro un lavoro che favorisce la crescita individuale, la loro autonomia lavorativa e quindi la prospettiva di un futuro di vita indipendente Da qui in avanti altre attività verranno effettuate nell’ottica di collaborazione e di sensibilizzazione delle persone. Dopo un pasto veloce, l’intero organico sezionale si è trasferito al campo sportivo di Castello di Godego per una lezione pratica sullo spostamento e sul posizionamento da adottare nelle varie riprese di gioco. Ora non resta che scendere in campo, buon campionato!