ANDATA IN ARCHIVIO LA PRIMA RTO DEDICATA AGLI ASSOCIATI IN FORZA ALL’ORGANO TECNICO SEZIONALE

Sono stati oltre 60 gli associati OTS che hanno preso parte parte lunedì alla prima RTO a loro dedicata: una partecipazione molto numerosa, a testimonianza del fatto che, anche con l’anno nuovo, la voglia degli arbitri e degli osservatori di Castelfranco di confrontarsi e ritrovarsi è tanta, nonostante il perdurare dello stop dei campionati. La riunione, svoltasi per la prima volta sulla piattaforma “Zoom”, è stata inaugurata dalle parole del presidente Nicola Badoer che, dopo aver salutato i presenti, ha sottolineato l’importanza della preparazione regolamentare per gli arbitri. Badoer ha poi spiegato le nuove iniziative volte al consolidamento della conoscenza delle regole, tra cui i quiz personalizzati “AllenaMente” che verranno inviati ad ogni associato con cadenza regolare e il progetto “Stay tuned”, che porterà al ripasso generale di tutte le parti del regolamento. Iniziative che potranno permettere ai più giovani di consolidare le loro conoscenze, ma che saranno sicuramente utili anche ai più esperti. Ha preso la parola poi Roberto Lovato, presentando agli associati la possibilità di diventare arbitri di calcio a 5 e focalizzando l’attenzione sull’impegno richiesto da questa attività, ma anche sulle grandi soddisfazioni che può regalare.Successivamente sono intervenuti gli arbitri OTS Matteo Valenti e Claudio Davanzo che, in virtù delle prime posizioni nella classifica delle schede tecniche, hanno partecipato nelle scorse settimane ad un incontro virtuale con l’arbitro internazionale Antony Taylor e l’assistente Darren Cann: un’esperienza molto stimolante, nella quale i colleghi hanno ricevuto dalla viva voce dell’internazionale inglese consigli per la gestione delle situazioni di vantaggio, DOGSO e SPA e si sono potuti confrontare con una platea prestigiosa. È stata poi l’ora dello svolgimento dei quiz regolamentari, ancora una volta tramite la piattaforma Kahoot. La parte tecnica della riunione è stata tenuta dal vicepresidente Giovanni Frattin, che ha guidato l’analisi di episodi di SPA, DOGSO e fuorigioco: molto coinvolgente la modalità in cui venivano affrontati video, con un sondaggio preliminare tra tutti i partecipanti e una successiva spiegazione da parte di volontari. Non è mancato, anche se a distanza, il dibattito sui vari episodi, con molti associati che hanno voluto esprimere la propria opinione. E’ intervenuto, tra gli altri, il vicepresidente Thomas Storgato, che ha fatto chiarezza sui casi di punibilità del fuorigioco. Infine, spazio al corso arbitri: il presidente ha infatti parlato dell’inizio del nuovo corso, in programma per inizio febbraio, ringraziando il responsabile Andrea Vincenzi per il suo lavoro di promozione e di organizzazione. Appuntamento a lunedì prossimo con la riunione riservata agli associati CRA, mentre gli OTS si ritroveranno lunedì 15 febbraio.