Momento d’oro per gli arbitri di calcio a 5 Castellani

(Articolo di Roberto Lovato)

Carpe diem! Cogliere l’attimo. E’ quello che gli arbitri castellani di calcio a 5, in forza all’organo tecnico regionale e nazionale hanno fatto in questo ultimo periodo. La Sezione di Castelfranco Veneto è infatti orgogliosa di poter menzionare dell’esordio di Alberto Volpato nel massimo campionato nazionale, la Serie A, avvenuto a Pesaro lo scorso 27 dicembre, così come della sua prestazione, che è risultata consona alle attese della Commissione Nazionale e di tutti i colleghi presenti nel palazzetto marchigiano, capitaniati dal Presidente Sezionale e da una nutrita schiera di consiglieri ed associati. Questa soddisfazione va ad aggiungersi a quanto stanno facendo gli altri arbitri della Can 5: Daniel Fior da inizio campionato dirige gare in A2, dimostrando di essere entrato a pieno titolo nella categoria ed Alessandro Soligo, da quest’anno alla ribalta della serie B nazionale, non ha pagato, in questa prima parte della stagione, lo scotto della “matricola”. A questi prestigiosi riconoscimenti, si sono aggiunti quelli ad appannaggio dei colleghi in forza al CRA Veneto: i tre portabandiera, infatti, hanno avuto un ruolo da protagonista nelle Final Eight femminile e maschile di Coppa Italia che si sono svolte a Bassano del grappa il week end dell’Epifania. Nell’occasione David Trevellin ha arbitrato la partita di qualificazione del torneo femminile tra Rossano e Valdo sport, mentre Chiara Grasso è stata designata per la finale tra le stesse ragazze Rossanesi e la squadra del Breganze. Entrambi hanno ben diretto le proprie gare, senza cali di concentrazione e denotando avere nelle gambe e nella testa la benzina giusta per arrivare al traguardo senza patemi. Non di meno, la semifinale maschile tra Valli e Verona ha visto come Arbitro designato, Andrea Guadagnini, che ha dimostrato, come già fatto in questo scorcio di stagione, fermezza e serenità, sia nel fischiare un rigore che nel prendere i giusti provvedimenti disciplinari. Lo stesso Andrea è stato impiegato come crono nella finale regionale, che si è svolta in un bella cornice di pubblico. A tutti questi ragazzi vanno i complimenti per aver saputo cogliere queste opportunità e di sapersi mettere in mostra, con la certezza di avere, nei prossimi mesi, altri esordi e riconoscimenti. Chi ben comincia…