“Solidarietà Tecnica”, il messaggio del Settore Tecnico

In occasione della Riunione Tecnica Obbligatoria del 01 Aprile, Gianluca Baciga, componente del Modulo Perfezionamento e Valutazione del Settore Tecnico, ha fatto visita alla Sezione di Castelfranco Veneto.
Dopo i consueti saluti iniziali del Presidente Giambattista Pivato, e lo svolgimento dei consueti quiz tecnici,  la parola è poi passata al Settore Tecnico per la riunione vera e propria.
Gianluca, ex Presidente della Sezione di Verona ed ora Osservatore Arbitrale, col supporto di alcuni video, ha trattato diversi aspetti concernenti novità regolamentari (Circolare n° 1 e 2) e alcuni pilastri regolamentari che è bene siano solidi: la DOGSO, la SPA, il comportamento antisportivo, il fallo di mani, il grave fallo di giuoco e la condotta violenta ed infine il fuorigioco. Il relatore ha da subito chiarito che i ragazzi in sala

 devono immedesimarsi nel direttore di gara e devono decidere dando certezze. Non c’è spazio e soprattutto non c’è tempo per ponderazioni; ci sono decisioni da prendere con sicurezza per dare credibilità a tutto il contesto. I video sono quindi un metodo per creare la “Solidarietà Tecnica” che deve essere rafforzata durante queste occasioni di condivisione e discussione degli episodi, arrivando all’unanimità, alla condivisione della decisione tecnica e disciplinare prevista dal Settore Tecnico. Non è mancato il dibattito in sala, con la platea dei giovani arbitri castellani che hanno posto quesiti e ipotizzato soluzioni alle varie situazioni di gioco proposte nei video, alle quali Gianluca ha opportunamente dato le congrue spiegazioni, seguendo sempre la “linea di pensiero tecnica e regolamentare” che ogni arbitro deve fare propria. Questa è stata l’ultima occasione di confronto tra la Sezione ed il Settore Tecnico per la stagione sportiva in corso, il Presidente Pivato, al termine della serata ha ringraziato l’ospite evidenziando “l’importanza di serate come questa, occasioni di crescita tecnica, importantissime per i giovani associati affacciati da poco nei terreni di giuoco, si ringrazia il Settore Tecnico per l’enorme lavoro di diffusione regolamentare che sta svolgendo.” 

 

.