Arbitri Castellani pronti alla seconda parte della stagione sportiva

(M.Baggio) Sabato 12 gennaio presso i locali sezionali si è svolto il tradizionale raduno di metà campionato per i giovani arbitri Castellani in forza all organo tecnico sezionale.

I lavori sono iniziati alle 14.30 con i quiz tecnici di rito, successivamente ha preso la parola Gregorio Mason, OT sezionale e referente atletico regionale, che ha incentrato il suo discorso sui risultati dei test atletici di metà anno e su quanto sia importante allenarsi con costanza e dedizione, in questo periodo ancora di più perché la stagione sportiva sta entrando nel vivo e bisogna essere pronti e allenati fino all’ultimo.

È stata quindi la volta di Loris Guerretta (vicepresidente e designatore sgs) che ha fatto le raccomandazioni di rito riguardo alle indisponibilità ed ai certificati medici, aspetti fondamentali e decisivi che fanno la differenza nella selezione e nella crescita di un arbitro.

Come ogni anno durante il raduno la sezione di Castelfranco apre le porte a un ospite speciale, quest’anno è stato particolare perchè non è stato un associato ma un runner di passione, Andrea Toniolo. Andrea è un ragazzo di 30 anni di Galliera Veneta con la passione per il calcio ma che in seguito a un grave incidente in moto ha dovuto abbandonare i campi da gioco ma non si è arreso e ha iniziato a correre. Dopo tanti sacrifici e un duri allenamenti si è fissato un’impresa da compiere, raggiungere Capo Nord di corsa e nel 2015 dopo più di 80 giorni di viaggio e ci è riuscito. Il messaggio che Andrea ha voluto trasmettere durante il suo lungo e interessante discorso è quello che nella vita di ognuno per raggiungere gli obiettivi che ci si pone bisogna fare sacrifici, lavorare ogni giorni per migliorarsi e soprattutto sapersi rialzare e non abbattersi nelle difficoltà. Discorso sicuramente trasferibile al mondo dell’arbitraggio e infatti è stato molto apprezzato da tutti i presenti.

Dopo una breve pausa ha ripreso la parola Gregorio Mason che ha gestito l’ultima parte del raduno analizzando con l’utilizzo di video episodi didattici riguardanti partite dei colleghi sezionali della prima parte di stagione. L’obiettivo comune in questi importanti momenti di formazione è sempre quello di imparare dagli errori per crescere tutti insieme.

Al raduno erano presenti anche gli osservatori sezionali che, dopo l’intervento di Andrea Toniolo, si sono spostati nella sala adiacente per un incontro con il responsabile OA Alessandro Milan per fare un resoconto dei primi mesi e per ricevere le nuove direttive in vista della seconda metà di stagione.

Il raduno si è chiuso con le ultime raccomandazioni e i saluti del Presidente Giambattista Pivato che ha fatto un grosso “in bocca al lupo” ai presenti per la seconda e decisiva metà di stagione che li aspetta.

È stata sicuramente una giornata importante sia dal punto di vista associativo che formativo per i giovani arbitri sezionali che si apprestano ad affrontare il momento cruciale della stagione, quello in cui tutto si decide.